La Storia

Pantakin nasce a Venezia nel 1995 come compagnia di teatro popolare, con lo scopo di mantenere viva la tradizione della Commedia dell’Arte e del teatro di maschera, sviluppando un linguaggio teatrale in grado di superare le barriere linguistiche e culturali. Lo sviluppo dell’attività e della ricerca sui generi teatrali popolari ha portato Pantakin a strutturare la proprià attività nell’ambito della produzione e distribuzione di spettacoli e dell’ideazione e organizzazione di eventi, in particolare nei generi della Commedia dell’Arte e del Circo Teatro.
Pantakin è socio fondatore dell’Accademia Teatrale Veneta, scuola per la formazione professionale dell’attore e membro dell’Associazione PPTV (Produttori Professionali Teatrali Veneti).
Dal 2003 Pantakin è finanziata dal Fondo Unico per lo Spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, settore Imprese di Teatro di Innovazione

Il Team

Emanuele Pasqualini

Attore, organizzatore teatrale, regista di teatro e eventi.
Nel 1995 è tra i fondatori della Compagnia PANTAKIN DA VENEZIA rivestendo ruoli di attore, organizzatore e direttore artistico della sezione dedicata al Circo Teatro e agli Eventi.
Con Pantakin lavora negli spettacoli di Commedia dell’arte diretti da Carlo Boso, Eugenio Allegri, Michele Modesto Casarin, Titino Carrara e Luca Franceschi.
Dal 2000 al 2007 promuove all’interno di Pantakin il progetto Arcipelago Circo Teatro con gli spettacoli “Visioni”, “Ombra di Luna”, “Creature”, “Cineserie” e “Tesoro” per la regia di Marcello Chiarenza e Alessandro Serena. E’ impegnato come attore e autore assieme al regista olandese Ted Keijser nelle produzioni: “Cirk il teatro del circo” (2008) “Fragile” (2014), “Leonardo e la Colomba” (2019). Successivamente è regista e attore degli spettacoli “Circoparola” (con testi di Tiziano Scarpa), “Il sognatore”, “Tre Maggiordomi ed un Bebè”, “Come gocce d’acqua”.

Dal 1995 al 2009 è Direttore artistico della rassegna teatrale Comunale estiva di Venezia TEATRO IN CAMPO E IN ISOLA. Dal 2002 al 2014 ha diretto e organizzato IL CIRCO IN CITTA’ appuntamento annuale con il Circo Teatro internazionale presso il Teatro Goldoni di Venezia. Da alcuni anni è consulente artistico del Comune di Cavallino Treporti (Ve) e del Comune di Salzano (Ve) dove cura la direzione artistica ed organizzativa di rassegne estive e invernali.
Collabora con diverse realtà del territorio come regista e consulente artistico e si occupa sia a livello artistico che organizzativo degli eventi speciali e performativi della compagnia Pantakin.

Irene Silvestri

Nasce a Venezia nel 1989, consegue una laurea triennale in Arti Visive e dello Spettacolo presso l’Università I.U.A.V. di Venezia, che la avvicina al mondo del teatro. Dopo la laurea passa le selezioni all’Accademia Teatrale Veneta dove si diploma nel 2016 come Attrice Professionista di IV livello UE. Subito dopo aver finito gli studi, viene presa sotto l’ala della compagnia Pantakin di Venezia dove inizia ad approfondire la tecnica della maschera di Commedia dell’Arte; grazie alle diverse regie con il maestro Michele Modesto Casarin porta maschera per la compagnia in Italia e all’estero dal 2017. Attualmente, oltre che per la Compagnia Pantakin, lavora come attrice pressodiversi enti e compagnie soprattuto per la regioneVeneto; prende parte a diverse pubblicità, e tiene corsi di teatro per tutte le età. Nel settembre 2019 gira una piccola parte per il documentario “Io sono Venezia” prodotto da Rai Storia dove interpreta Fantina Polo la figlia di Marco Polo. Fin dall’ultimo anno di accademia si dedica anche alla drammaturgia scrivendo a quattro mani diversi lavori di narrativa. Inoltre si occupa dal 2013 dell’organizzazione e la realizzazione di un festival internazionale di teatro a Venezia, il “Venice Open Stage “ che vede presenti a Venezia le maggiori scuole di recitazione d’Europa e che mette a disposizione una rassegna OFF dedicata agli Under 35 della quale lei cura insieme ad altri la sceltaartistica. Nel 2021 debutta per la compagnia Pantakin insieme a PPTV e Teatro Stabile del Veneto con lo spettacolo “Il Teatro Comico” di Carlo Goldoni adattamento e regia Eugenio Allegri con Giulio Scarpati.

Manuela Massimi

Attrice, Presentatrice, Casting director.
Studia con artisti del calibro di Momix, Bruno Collinet, Mario Piazza, Penny Fuller, Ute Lemper, Piero Maccarinelli, Marco Martinelli, Ermanna Montanari, Serena Senigallia, Emuntas Nekrosius, Kristian Lupa, Laura Curino.
Lavora in teatro e lirica con Benno Besson, Damiano Michieletto, Michele Modesto Casarin, Stefano Pagin, Marcello Chiarenza, Leonardo Petrillo, Claudio Puglisi, Ezio Toffolutti, Luca de Fusco, nel cinema partecipa a film diretti da M. Scorsese, L. Hallstrom, T. Brass, H. Hudson, D. Kurys, J. Torrent. In televisione prende parte alle serie L’Amica geniale, I Medici 2, Master of Florence e Leonardo.
Vince il premio dell’Agis Leoncino d’oro come miglior spettacolo per Il Corvo – favola in maschera (M.M.Casarin) e il premio Chi è di scena per lo spettacolo L’ultima casa, scritto da Tiziano Scarpa, entrambi al Festival internazionale de La Biennale Teatro di Venezia.
Il ruolo di Susanna ne Il Ventaglio (D. Michieletto) le vale la segnalazione ai Premi UBU per il Teatro 2012.
Presentatrice per il Teatro Stabile del Veneto e dal 2014 ad oggi per il Carnevale di Venezia. Da diversi anni lavora anche in produzioni nazionali e internazionali per il Cinema e la Televisione ricoprendo il ruolo di Casting director, Assistente alla Regia, Extras casting coordinator. Tra le serie televisive: Mozart in the Jungle 3 per Netflix/Sky, I Medici 2, Master of Florence per Rai 1 e Rai international, Devils 1 e 2 per Sky international, Romulus 1 e 2 per Sky, Leonardo per Rai 1 e Rai international; tra le trasmissioni televisive Stanotte a Venezia e Stanotte a Pompei per Rai 1 con Alberto Angela; in cinema: Mondocane (A. Celli), E noi come… rimanemmo a guardare (P. Diliberto), The big Other (J. Schomburg), 15:17 – Train to Paris (C. Eastwood), Hell (R. Howard), The tourist (F.H. von Donnersmarck), 007 Casino Royale (M. Campbell)
È, inoltre, presidente e socio fondatore dell’Accademia Teatrale Veneta, scuola per la formazione professionale dell’attore.

Matteo Campagnol

Nato a Venezia nel 1993, cresciuto nell’isola di Murano, si diploma nel 2016 all’Accademia Teatrale Veneta di Venezia, ora Accademia Teatrale Carlo Goldoni del Teatro Stabile del Veneto.Si forma sul teatro di maschera e sul teatro popolare seguendo Michele Modesto Casarin, di cui prima è allievo, poi assistente alla regia e infine attore per la Compagnia Pantakin da Venezia (I tre gobbi, 2016; I duellanti, L’ultimo Arlecchino, il Mestier Comico, 2017; Fantasmagorie, La barca dei Comici, 2020; La cantica delle canzoni, 1600 anni in 1600 secondi, 2021; Northell, 2022). Si interessa al teatro di narrazione grazie all’incontro con Andrea Pennacchi, prima da allievo e poi da collaboratore di Teatro Boxer, seguendo workshop con Ascanio Celestini e Marta Dalla Via e lavorando con Gigi Dall’Aglio. Segue Ambra D’Amico nell’insegnamento delle tecniche vocali, facendole da assistente nelle sue lezioni accademiche nel 2017 e 2018. Lavora come attore e musicista in produzioni del Teatro Stabile del Veneto (Arlecchino e il figlio perduto e ritrovato, 2019), Teatro Stabile di Verona (Le voci del lamento, 2016), Gran Teatro La Fenice, Teatro Boxer (La ferita nascosta, 2018;), Teatro Ca’ Foscari (Delirio a due, 2017), Febo Teatro. Presente nella scena teatrale di Bolzano con Sagapò Teatro (Pinocchio Argentino, 2018; La città senza nome, 2019) e con il Teatro Cristallo (Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, 2020). Dal 2017 è formatore teatrale inserito nel registro ufficiale della Regione Veneto, con esperienza in diverse fasce d’età.

Michele Modesto Casarin

Regista, attore e docente di Commedia dell’Arte. Ha studiato con importanti figure del teatro nazionale ed internazionale. Nel ’95 è socio fondatore della compagnia teatrale Pantakin, di cui è uno dei direttori artistici. Negli anni si dedica sempre più alla Regia, sviluppando una sua idea di sperimentazione sulla Maschera, che applica all’insegnamento. Dirige numerosi spettacoli, tra cui Il Corvo, favola in maschera, che riceve il premio Agis “Leoncino d’oro” come migliore spettacolo al 38. Festival Internazionale di Teatro de La Biennale di Venezia; L’ultima casa (drammaturgia di Tiziano Scarpa), che nel 2007 ancora al Festival de La Biennale, viene insignito del premio “Chi è di scena” per il miglior adattamento di un testo goldoniano. Villan People, la solita malastoria gli vale nel 2014 il Premio Fersen per la Regia. Dal 2016 al 2020 è regista e autore di un nuovo progetto di messa in scena di teatro musicale in maschera, coprodotto dal Teatro La Fenice di Venezia, Pantakin e Woodstock Teatro. Nel 2007 è tra i fondatori dell’Accademia Teatrale Veneta, di cui è anche docente. Nel 2017 entra nel corpo docenti dall’Accademia da Ponte di Vittorio Veneto Nel 2018 inizia la collaborazione con l’UNATC (Università Nazionale Arte Teatrale Cinematografica Caragiale) di Bucarest, insegnando al Master di Pedagogia e divenendo membro del Comitato Scientifico dell’Università. Dirige e Conduce spettacoli e masterclass di commedia dell’arte in vari stati del mondo.

Incarichi

Emanuele Pasqualini

Presidente, direttore artistico settore Circo-Teatro, responsabile organizzativo

Michele Modesto Casarin

Vice Presidente, direttore artistico settore Teatro

Manuela Massimi

Consigliere, responsabile formazione/promozione

Aldo Giuponi

Consigliere

Flavio Costa

tesoriere

informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi ed artistici di vertice e di incarichi dirigenziali
(ai sensi D.L. 8/8/13 N.91 – conv.in legge 7/10/13 n.112)(ai sensi D.L. 8/8/13 N.91 – conv.in legge 7/10/13 n.112)

pubblicazione dati 2021 L.124 2017 trasparenza per enti privati profit e non profit