Mangiafuochi, funamboli, dislocatori, giocolieri, uomini volanti, contorsionisti, affabulatori e clown
provenienti da cinque paesi diversi per evocare la magia del viaggio e l’avventura di ogni viaggiatore.

OMBRA DI LUNA
produzione 2001 Arcipelago Circo Teatro
(formato da Pantakin da Venezia, Marcello Chiarenza e Alessandro Serena)

Regia e scenografie: Marcello Chiarenza


collaborazione alla regia: Michele Modesto Casarin
musiche originali: Carlo Cialdo Capelli
movimenti coreografici: Giorgio Rossi
direzione artistica: Alessandro Serena

Una produzione La Biennale di Venezia, Comune di Venezia, Arcipelago Circo Teatro, Festa Internazionale del Circo Contemporaneo, Fondazione Regionale per lo Spettacolo del Friuli Venezia Giulia, Giunta Regionale del Veneto, Comune di San Vito al Tagliamento, Scuola di Teatro di Bologna.

Con: Monica Bellei (tessuti), Elisa Canessa (tessuti), Michele Modesto Casarin (attore), Marilia Cunha (tessuti), Marta Dalla Via (attrice), Olivia Ferraris (verticali), Jean Daniel Fricker (contorsionismo, giocoleria), Francesco Manenti (tessuti), Matteo Marchetta (cantante), Manuela Massimi (attrice), Vadim Petchinski (dislocazione corporea), Milo Scotton (scala libera, giocoleria), Martin Whissell (corda volante)

Carlo Cialdo Capelli (pianoforte), Andrea Ferlini (violino), Cristiano Pastrello (percussioni),
coordinamento tecnico: Pieter Jurriaanse
luci: Alessandro Scarpa
fonica: Gable Nalesso
realizzazione scenografie: Pietro Chiarenza, Riccardo Sivelli, Matteo Torcinovic
costumi : Caterina Volpato
management generale: Aldo Giuponi, Alessandro Serena
comunicazione: Emanuele Pasqualini, Carlotta Vinanti

Attori, artisti di strada, circensi, cantanti musicisti raccontano la storia di Gilgamesh lungo un percorso visionario seguendo il filo di una drammaturgia completa ma a maglie larghe, non ancora testo o trama ma una sequenza di suggestioni forti che catturano immagini. Perché le immagini della memoria, una volta fissate con le parole, si cancellano. Mangiafuochi, funamboli, dislocatori, giocolieri, uomini volanti, contorsionisti, affabulatori e clown provenienti da cinque paesi diversi accettano la sfida di lavorare assieme portando ognuno la sapienza del proprio mestiere e di un linguaggio espressivo particolare, per evocare la magia del viaggio e l’avventura di ogni viaggiatore alla continua ricerca di qualcosa davanti a se’.

Ombra di luna non dice il proprio passato, lo contiene come le linee di una mano, scritto nella danza d’amore tra un contorsionista e una ballerina negli spazi di un castello abitato da animali inventati e lune che volano, scritto nei fuochi che si accendono improvvisi come li avesse voluti il caso o il vento e nelle acrobazie di giocolieri appesi al cielo a ricordarci che le cose sono vive, basta saperle far vivere, scritto nei disegni di filigrana degli acrobati, così sottili da sfuggire al morso del tempo. Entrare in Ombra di luna sarà come attraversare una grande porta costruita con rami di nocciolo e leggera come cenere di sandalo oltre la quale ognuno di noi potrà giocare a riconoscere figure, come si fa con le nuvole in cui si scorgono velieri, stelle sul fondo del mare, animali giganti… figure che hanno il potere degli emblemi, che una volta visti non si possono dimenticare ne’ confondere.

Allo spettacolo partecipano artisti provenienti dalle scuole di circo russe, francesi e canadesi. Le musiche, scritte appositamente per lo spettacolo da Carlo Capelli, sono eseguite dal vivo.

Calendario e Spettatori

Ombra di luna è stato presentato in prima assoluta dall’8 all’11 luglio 2001 alla Festa Internazionale del Circo Contemporaneo di Brescia. 1.600 spettatori.
Dall’1 al 5 settembre 2001 e’ stato replicato a Bologna nell’ambito della rassegna estiva Vivabologna organizzata dal Comune. 2.000 spettatori.
Dal 12 al 21 settembre 2001 e’ stato riproposto a Venezia nella programmazione de La Biennale Teatro. 4.000 spettatori.
Dal 26 dicembre al 13 gennaio 2002, Ombra di luna è stato allestito al Porto di Venezia nell’ambito del progetto Natale al Porto ideato e organizzato dalla compagnia stessa. 8.000 spettatori.
Dal 5 al 16 agosto 2002, lo spettacolo è stato ospitato nel festival Zomer van Antwerpen di Anversa, in Belgio. 5.000 spettatori.
Dal 4 al 14 settembre 2002 Ombra di luna è stato allestito a Bologna invitato nuovamente alla rassegna estiva Vivabologna. 4.200 spettatori
Dal 20 al 23 settembre 2002 Ombra di luna è stato allestito a Grugliasco (To) nel festival Sul filo del circo contemporaneo realizzato dal Parco Culturale Le Serre. 750 spettatori.
Ombra di luna è stato visto da 25.550 spettatori.

 


SPETTACOLI CIRCO TEATRO
HOME

OLI CIRCO TEATRO

HOME